Yonoya Kushiho   よのや櫛舗

Data di pubblicazione :
Dal 1717, la vetrina del negozio di Yonoya Kushiho illumina le strade di Asakusa (Tokyo) con la sua semplicità.

Dal 1717, la vetrina del negozio di Yonoya Kushiho illumina le strade di Asakusa (Tokyo) con la sua semplicità.

I fornitori delle cortigiane

Fondato nel 1717 a Asakusa, questo artigiano del pettine mantiene vive le tecniche tradizionali di fabbricazione di questi accessori essenziali all’acconciatura delle dame dell’alta società.

Yonoya Kushiho è alla sua settima generazione di artigiani del pettine, e i suoi ornamenti sono ancora famosi, come ai vecchi tempi. La facciata di questa piccola bottega, immersa nel diluvio dei negozi di souvenir d’Asakusa, attira l’occhio per la semplicità delle sue vetrine.

Con tutti i suoi fronzoli posti all’interno, il negozio vale di per sé una visita. I pettini di legno di bosso del maestro Saito impressionano per la loro raffinatezza artigianale. La precisione attraverso la quale ogni ornamento è costruito e la delicatezza dei denti ne fanno un vero e proprio oggetto prezioso. Ce n’è per tutti i gusti: dalle spille più discrete al pettine più stravagante. Resta la qualità, impareggiabile, del legno finemente selezionato dai boschi d’Ibusuki, nella prefettura di Kagoshima.

I prezzi possono sembrare molto alti, ma sono irrisori se paragonati a un tale lavoro di artigianato. Il padrone si rivela, in più, pieno di buoni consigli. Egli è disposto volentieri a mostrare agli occidentali novizi le diverse tecniche di fissaggio del pettine d’ornamento su uno chignon. Ritornare a casa con un oggetto di una tale finezza, attentamente deposto in uno scrigno di velluto, delizierà ogni donna che abbia sognato, almeno una volta, di abbigliarsi come le cortigiane di una volta.

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori