Torre di Tokyo   東京タワー

Data di pubblicazione :
Come la Tour Eiffel rappresenta Parigi, l'Empire State Building New York, la Tokyo Tower è un simbolo della capitale giapponese.

Come la Tour Eiffel rappresenta Parigi, l'Empire State Building New York, la Tokyo Tower è un simbolo della capitale giapponese.

Quando non c'è Godzilla

Più alta, più leggera, più colorata. La torre di Tokyo si vuole una versione modernizzata della tour Eiffel. Come la dama di ferro,  la sua sorella minore è una sorta di “must see” della capitale e uno dei punti panoramici migliori.

Inaugurata nel 1958, la sua costruzione coincide con quello che alcuni chiamano il “miracolo” economico giapponese. Essa simbolizza quindi la rinascita spettacolare del Giappone nel dopo-guerra. Le sue apparizioni ricorrenti nei kaiju, film di mostri molto in voga negli anni ’50, contribuiscono a radicarla nell’immaginario collettivo giapponese. Distrutta nella finzione da Godzilla, Mothra (la falena gigante) e diversi King Kong, essa resta un punto di riferimento molto efficace per orientarsi a Tokyo.

La torre dispone di due piani panoramici, il primo a 150 metri, il secondo a 250 metri di altezza. Per accedere a quest’ultimo sarà necessaria una faticosa salita di 590 gradini. Scegliete una bella giornata per la visita. Se il cielo è limpido, potrete perfino distinguere in lontananza il monte Fuji.

Per coloro che soffrissero di vertigini, ci si può sempre consolare con una visita all’acquario gigante, ai negozi di souvenir e alle sale da the che riempiono la base dell’edificio.

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori