Pachinko Maruhan   マルハンパチンコ

Data di pubblicazione :
L'ingresso al pachinko Maruhan, gigantesco tempio del pachinko a Shibuya.

L'ingresso al pachinko Maruhan, gigantesco tempio del pachinko a Shibuya.

Al Pachinko Maruhan di Shibuya (Tokyo), le corsie sono riempite da più di mille pachinko.

Al Pachinko Maruhan di Shibuya (Tokyo), le corsie sono riempite da più di mille pachinko.

Di giorno o di notte, le corsie del Shibuya Maruhan sono quasi sempre piene di giocatori.

Di giorno o di notte, le corsie del Shibuya Maruhan sono quasi sempre piene di giocatori.

Biglie brillanti e macchine folli

Come un grosso cubo, il Pachinko Maruhan ha decorato le sue facciate colorate, da dove fuoriesce un rumore continuo e assordante, con le eroine dei manga e dei videogiochi. Tentate la vostra fortuna!

Situato al centro di Shibuya, questo pachinko permette di scoprire qualcosa che, insieme al karaoke, è presente nella vita di numerosi giapponesi. Questo luogo immenso è riempito da mille e cento macchine allineate e disperse su cinque piani, e può accogliere fino a quindicimila clienti al giorno.

Gioco inizialmente molto semplice, forse pure troppo, riconosciamolo, il termine pachinko si riferisce innanzitutto a una macchina di forma quadrata, uno strambo miscuglio tra una slot-machine e un flipper.  Il giocatore compra delle piccole biglie in metallo, le introduce nella macchina, esercita una pressione per controllare il modo in cui usciranno, e incrocia le dita sperando che esse cadano nei buchi che si aprono sulla superficie verticale, guarnita anche da chiodi, dove le biglie verranno spinte. Se delle biglie cadranno in questi buchi, il pachinko si trasformerà allora in una slot-machine e tre immagini appariranno sulla schermata. Se i disegni saranno tutti identici, una cascata di biglie cadrà per permettervi di rigiocare. Potete anche scambiare le vostre biglie con piccole quantità di sigarette, chewing-gum o barrette di cioccolato. Anche se è illegale, numerosi giocatori arrivano a scambiare le loro vincite con del denaro nei negozietti adiacenti al pachinko, la cui direzione è affidata a membri della mafia giapponese, gli yakuza. È affascinante anche solo osservare queste lunghe file di salarymen (impiegati in giacca scura e camicia bianca) che si formano davanti all’ingresso dei pachinko il mattino, o semplicemente passeggiare lungo i corridoi dove centinaia di uomini si concentrano sulle loro macchine colorate e rumorose, impassibili sotto la nuda luce dei neon.

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori