Nuovo Teatro Kabuki   銀座新歌舞伎座

Data di pubblicazione :
La facciata del nuovo teatro kabuki (Kabuki-za) a Ginza.

La facciata del nuovo teatro kabuki (Kabuki-za) a Ginza.

La spaziosa sala del teatro Kabuki-za a Ginza.

La spaziosa sala del teatro Kabuki-za a Ginza.

Poster della programmazione del Kabuki-za a Ginza.

Poster della programmazione del Kabuki-za a Ginza.

Si alza il sipario

Il 2 aprile 2013, tre anni di silenzio sono stati rotti dall’eco dei tamburi tradizionali giapponesi. Il Kabuki-za di Ginza è tornato in vita nei suoi nuovi abiti architettonici firmati Kengo Kuma.

Davanti alle porte del nuovo teatro di kabuki, la differenza con l’antico edificio non è enorme. Certo, l’insieme ha un aspetto più moderno, ma si ritrovano i tetti ricurvi, i piccoli santuari, i colori e l’organizzazione estetica.

Vetro e tradizione

Ma facciamo qualche passo indietro, alziamo il naso in aria… e voilà, l’immensa torre di vetro. Tutta la differenza è lì, nei suoi piani consacrati agli uffici aziendali. Il teatro si mescola all’economia. L’estetica della costruzione classica incontra le linee dinamiche del vetro, che fanno eco all’agitazione del quartiere.

L’interno dell’edificio si trova anch’esso all’incrocio tra due mondi: la sala dello spettacolo interpreta in modo moderno i simboli classici della decorazione giapponese, organizzando però lo spazio scenico nel più completo rispetto della tradizione del kabuki. L’edificio dispone anche di un’area relax dedicata alle esposizioni, di negozi e anche di un giardino sul tetto!

Inaugurazione in pompa magna

Questo evento ha richiamato tutta Tokyo. Vestite dei loro più bei kimono, alcune spettatrici si sono precipitate sotto le insegne di Fauchon, specificatamente concepite per l’occasione con i colori del nuovo stabilimento, prima di rendersi alla prima rappresentazione, che ha debuttato la mattina alle unidici.

Alcuni posti sono stati venduti la mattina stessa, per la modica somma di 2000 yen, così che tutti potessero avere una chance di partecipare a questo momento storico. Una volta riempita la sala da circa duemila posti, le luci si sono abbassate e gli spettacoli di kabuki hanno cominciato finalmente a risuonare di nuovo nel quartiere di Ginza.

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori