Museo di arte contemporanea Hara   原美術館

Data di pubblicazione :
Il Museo d'Arte Contemporanea di Hara, Shinagawa, ha un aspetto Art Déco

Il Museo d'Arte Contemporanea di Hara, Shinagawa, ha un aspetto Art Déco

Il Museo di Arte contemporanea Hara ospita mostre temporanee e collezioni permanenti.

Il Museo di Arte contemporanea Hara ospita mostre temporanee e collezioni permanenti.

In stile Bauhaus

In una tranquilla via del quartiere di Shinagawa, il museo Hara soprende gli esteti novelli dell’arte contemporanea che preferiscono l’intimità alla smisuratezza. Con, come bonus, un edificio dall’architettura ispirata ai grandi giorni dell’Art Déco.

Amato dallo stilista YAMAMOTO Yohji, il museo Hara occupa l’antica dimora del nonno del presidente HARA Toshio. Costruita nel 1938 dall’architetto WATANABE Jin, essa fu requisita dopo la guerra dagli ufficiali del quartiere generale americano, prima di diventare la residenza dell’ambasciatrice delle Filippine, poi dello Sri Lanka.

Negli anni ’70, quando il Giappone non guardava altro che i quadri degli Impressinisti, il signor Hara credette nell’importanza di concentrarsi sugli artisti del nostro tempo. Reagì quindi intuitivamente, rendendosi alla Biennale di Venezia, alla Foire Basel Art, conversando con gli artisti, e costruendo così le basi per il museo pioniere in materia di arte contemporanea in Giappone.

Nella casa in style Bauhaus, vengono ospitate esposizioni temporanee e collezioni permanenti tra cui le istallazioni dell’artista Jean-Pierre Raynaud, delle opere dell’artista concettuale americano Sol LeWitt, dei Coreani Lee Ufan, Nam June-paik e di NARA Yoshimoto, l’artista pop rivelazione giapponese. Dopo la visita e un passaggio per il negozio tentatore, vi consigliamo di approfittare, prendendovi del tempo, della caffetteria con vista giardino, dove troneggiano numerose opere scultoree. 

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori