International House (I House)   国際文化会館

Data di pubblicazione :
La Casa internazionale del Giappone, nominata dai conoscitori I-House, ha come missione di promuovere gli scambi culturali e le cooperazioni intellettuali tra popoli.

La Casa internazionale del Giappone, nominata dai conoscitori I-House, ha come missione di promuovere gli scambi culturali e le cooperazioni intellettuali tra popoli.

I passeggiatori possono entrare nella sala da tè o nel ristorante godendosi la vista sul bellissimo giardino.

I passeggiatori possono entrare nella sala da tè o nel ristorante godendosi la vista sul bellissimo giardino.

Il Giardino della conoscenza

Al centro del quartiere di Roppongi, si trova un’istituzione risparmiata dalla frenetica mutazione della capitale, l’International House, che si occupa di preservare la conoscenza, e un giardino tra i più eleganti.

Dietro all’imponente muro di pietra che costituisce una cinta di protezione, la Casa internazionale del Giappone, nominata dai conoscitori I-House, gioca sulla discrezione. Questa fondazione ha per obiettivo di promuovere gli scambi culturali e le cooperazioni intellettuali tra popoli. Tutti gli amanti del Giappone in cerca di conoscenza e di scoperte sono i benvenuti. Colloqui, conferenze, esposizioni, concerti e altri spettacolo dal vivo lo testimoniano, attraverso il ricco programma di appuntamenti.

Il passeggiatore può godere a volontà del luogo, sedendosi al salone del tè o al ristorante Sakura, accessibili a tutti, e apprezzando così una vista incredibile sul giardino, disegnato dal paesaggista OGAWA Jihei (1860-1933), settima generazione di una famiglia molto ben reputata a Kyoto che, a inizio XX secolo, rinnovò il giardinaggio mettendo in valore la qualità della prospettiva e sovvertendo le norme convenzionali trasmesse dagli antenati. L’edificio principale, un’architettura moderna realizzata nel 1955 da MAEKAWA Kunio, SAKAKURA Junzo, discepoli di Le Corbusier (1887-1965) e YOSHIMURA Junzo, si accorda perfettamente con il classico paesaggio giapponese. Oggi, il sito rimane una rarità a fronte del boom immobiliare a Roppongi. Cala il buio, il giardino diventa il terreno di gioco dei pipistrelli, mentre gli uccelli notturni, e bipedi di altro tipo, si ritrovano nei bar vicini ai night-club.

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori