Harajuku   原宿

Data di pubblicazione :
La stazione di Harajuku sulla Yamanote contrasta con l'eccentricità circostante.

La stazione di Harajuku sulla Yamanote contrasta con l'eccentricità circostante.

I vicoli affollati di Harajuku ospitano una cultura alternativa il cui solo limite è l'immaginazione.

I vicoli affollati di Harajuku ospitano una cultura alternativa il cui solo limite è l'immaginazione.

Il quartiere alternativo di Harajuku è la culla delle mode più improbabili.

Il quartiere alternativo di Harajuku è la culla delle mode più improbabili.

Un laboratorio per le mode future

Frequentato da una gioventù dagli abbigliamenti improbabili, Harajuku cristallizza l’insostenibile leggerezza dell’essere.

I fedeli d’Harjuku si vogliono portatori di una cultura alternativa tanto vestimentiaria quanto musicale.  Essi perseguono l’illusione di credersi unici. Harajuku si impose negli anni '90 come il punto di ritrovo dei giovani giapponesi che rifiutano il consumo di massa e la standardizzazione portata dalla mondializzazione sfrenata. Il loro fine non è però tanto la contestazione, quanto piuttosto la ricerca d’oggetti a volte piuttosto costosi.

Un damerino di ottima qualità

In questo quartiere, si ritrova la gioventù in cerca di un nuovo stile. Gli adolescenti rinchiudono nell’armadio la loro uniforme de collegiali – gonna a pieghe, giacca alla marinara, mocassini e calze bianche -  per mettersi una minigonna molto mini, un paio di scarpe basse e una t-shirt fluorescente. Qui, le minori di trent’anni si vestono come le loro eroine dei manga. Altri, simili a delle bambole di porcellana, optano per un look neo-retro. Altri ancora, i Gothuloli, per metà gotici, e per metà Lolita, prendono il sopravvento con i loro pizzi e gli abiti neri, mentre dei ragazzi, che si fingono ribelli, sgominando il loro taglio a banana, si crogiolano nella loro acconciatura 100% rockabilly. Dei cacciatori di tendenza, a servizio di stilisti in carenza di ispirazione, gironzolano per Harajuku, cercando di indovinare chi farà la moda di domani. La popolazione si diverte trasgredendo. I negozi, come il 100 Yens shop, sono pieni dei prodotti più originali, e i bar attirano orde di eccentrici. Questa è Tokyo!

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori