Bonobo Bar   ボノボバー

Data di pubblicazione :
La vetrina del Bonobo bar a Shibuya, il cocktail bar più piccolo di Tokyo.

La vetrina del Bonobo bar a Shibuya, il cocktail bar più piccolo di Tokyo.

Dalla electro alla disco, dalla tecno alla musica impegnata, al Bonobo bar di shibuya si ascolta di tutto.

Dalla electro alla disco, dalla tecno alla musica impegnata, al Bonobo bar di shibuya si ascolta di tutto.

Un bozzolo di jazz

Nel cuore d’Harajuku, nascosto dietro un velo di tessuto trasparente e una spessa porta di legno, si annida il più piccolo cocktail bar di tutta Tokyo.

Della frutta fresca riempie le grandi insalatiere o viene disposta liberamente lungo il bar. Qualche alto sgabello, e la musica del Bonobo, separata da una porta dal cocktail bar, invita a passare dall’altro lato a partire da mezzanotte. La musica arriva a ondate, e rende questo piccolo bar colorato il luogo perfetto per cominciare la serata. Qui, il tempo si ferma.

Berrete in grandi bicchieri colorati, vi delizierete alla vista di tutti questi frutti misti sotto i vostri occhi (800 yen) e, quando vi sentirete troppo alle strette, basta oltrepassare la porta e entrare al Bonobo, miscela riuscita tra un piccolo club dagli stili musicali variegati a seconda delle notti (dall’elettronica alla disco, dalla techno alla musica di genere, il mix è sempre molto riuscito), e un bar che propone un angolo più calmo.

Al primo piano, uno spazio altrettanto affascinante tutto in legno e ammorbidito da soffici tappeti (bisogna togliere le scarpe), una piccola biblioteca dove ciascuno può sfogliare riviste passate sul rock o sulla pop art giapponese o ancora lasciarsi trasportare da qualche dj amatore venuto a testare il giradischi (senza crepitii!) messi a disposizione.

Quando non piove, una terrazza schermata vi permetterà di restare all’aria aperta e al verde (delle piante sono un po’ dappertutto!). Di tanto in tanto, vengono organizzati in terrazza dei barbecues e altre preparazioni di takoyaki (tortini di polipo in forma di polpetta), e così anche dei live nel sottosuolo e del live painting dove rimane ancora un po’ di spazio.

Le bevande costano circa 600 yen (500 yen la birra, 600 yen un bicchiere di vino, 700 yen per un highball, miscela di whisky e di Ginger ale).  Potrete anche smangiucchiare dei piccoli dolcetti preparati in giornata (torta o altri prodotti di pasticceria) ma attenzione, perché finiscono presto! La fauna, principalmente giapponese, è composta da trentenari eccentrici e da un meltingpot di giovani (e meno giovani) venuti ad apprezzare la qualità musicale e l’atmosfera “relax” del Bonobo.

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori