Asakusa   浅草

Data di pubblicazione :
La porta del Tuono, Kaminari-mon, segna l'ingresso al Tempio di Sensoji di Asakusa (Tokyo).

La porta del Tuono, Kaminari-mon, segna l'ingresso al Tempio di Sensoji di Asakusa (Tokyo).

Lungo i portici commerciali di Asakusa, la folla ininterrotta fa vivere il quartiere.

Lungo i portici commerciali di Asakusa, la folla ininterrotta fa vivere il quartiere.

A Asakusa (Tokyo), i venditori di ogni genere offrono prodotti culinari e souvenir per la folla.

A Asakusa (Tokyo), i venditori di ogni genere offrono prodotti culinari e souvenir per la folla.

In aggiunta al suo lato tradizionale, Asakusa a Tokyo vita con i festival.

In aggiunta al suo lato tradizionale, Asakusa a Tokyo vive anche a ritmo dei festival.

Il cuore palpitante della città bassa

"Nuvola di ciliegi!
Una campana! Quella di Ueno?
Quella di Asakusa "(Basho)

In uno degli ultimi quartieri popolari della capitale, provinciali in piena baldoria, turisti e abitanti di Tokyo fanno shopping prima di andare al grande tempio Senso-ji, dopo aver passato la porta del tuono (Kaminari-mon). Benvenuti ad Asakusa!

L'Asakusa di Kawabata

“Asakusa!... Asakusa l’universale! Ne escono ogni genere di oggetti viventi. Si vedono tutti i desideri palpitare, messi a nudo. È un’immensa marea, dove si trovano mescolati diversi tipi e classi di uomini. All’alba o al tramonto, è un flusso insondabile e ininterrotto: Asakusa vive… Una folle enorme sfila a passo serrato. Questo quartiere, forgiato nel vecchio molo, appartiene a questa folla e si sta trasformando completamente”. Una descrizione del premio Nobel della letteratura Yasunari Kawabata (1899-1972).

Lungo la via commerciale, un bell’esempio di sfruttamento del business turistico: venditori di dolciumi, soprattutto dei saporiti biscotti di riso preparati in forno, e di souvenir, apostrofano lungo l'ampio viale principale i passanti in cerca di omiyage (regali da offrire al ritorno da un viaggio). Da secoli, questo rituale profano si perpetua per il grande piacere dei visitatori. Una volta passata questa passeggiata introduttiva, tutti vengono avvolti, davanti al Senso-ji, da spirali di incenso protettrici e di buon augurio. I loro vapori fluidi e i loro sapori calmano lo spirito. Gli effluvi stimolano gli individui ad abbracciare la vacuità del mondo.

Asakusa la festaiola

Sul lato festaiolo, nel mese di maggio il Sanja Matsuri crea un’effervescenza contagiosa. In agosto, l’Asakusa Samba Festival trasforma Asakusa nella bellissima Rio. Durante il resto dell’anno, nelle vie adiacenti, le battute dei vecchi scommettitori, sigarette in bocca, seduti a guardare degli schermi televisivi nella speranza di una possibile vincita, lascia il sentore di una vita quotidiana in via di estinzione. E poi, c’è la festa del Sumida, sinonimo d’ecclatanti fuochi d’artificio, e le rive di questo fiume, celebri per i suoi ciliegi in fiore in primavera e propozie a bellissime passeggiate.

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori