Home page > Shiretoko

Il Parco di Shiretoko
知床国立公園

Deer Park Shiretoko

Deer Park Shiretoko

Nel sud, il parco Shiretoko è organizzata per il turismo "giapponese", cercando di ridurre l'impronta di andare a messa in una natura fragile.

Nel sud, il parco Shiretoko è organizzata per il turismo "giapponese", cercando di ridurre l'impronta di andare a messa in una natura fragile.

Il paesaggio del parco Shiretoko.

Il paesaggio del parco Shiretoko.

Abashiri, la "grande città" nella regione, è diventata il fulcro del turismo di massa.

Abashiri, la "grande città" nella regione, è diventata il fulcro del turismo di massa.

Il selvaggio e l'artificio

Nell’estremità est dell’isola dello Hokkaido si trova uno dei più bei siti del Giappone, Shiretoko: meravigliosa riserva naturale protetta dove il visitatore deve restare discreto. Non bisogna rischiare di svegliare i numerosi orsi che vivono qui...

Shi-re-to-ko, ‘là dove la terra finisce’: è cosi che l’hanno chiamata gli Ainu, popolo indigeno che popolava la ragione prima dell’arrivo dei coloni giapponesi. Là dove finisce la terra e dove si possono trovare gli ultimi orsi del Giappone, dove le otarie nuotano in pieno mare, dove la natura è regina e dove l’uomo non ha messo piede proprio ovunque. Gioiello dello Hokkaido, caratterizzato da rilievi tormentati, scogliere e laghi profondi, Shiretoko richiede un lungo viaggio, ma lo merita pienamente.

Sentieri segnalati

La penisola, che si estende dal nord-est del Giappone verso il mare di Okhotsk, è allo stesso tempo un parco protetto ed un’area classificata dall’Unesco. Al centro si trova Shiretoko, ai piedi del vulcano Rausu.

A sud il parco è concepito per un turismo “alla giapponese”, cercando di ridurre l’impronta della frequentazione di massa su una natura fragile. Gli amanti del tracking possono informarsi allo Shiretoko Nature Center (soprattutto riguardo le istruzioni da rispettare), e seguire dei sentieri tracciati che portano alle cascate di Furepe: meraviglioso panorama su un torrente ed una cascata che nasce vicino alla scogliera. Bisognerà prendere una navetta per accedere alla passeggiata dei cinque laghi e alla cascata di Kamuiwakka.

Alpinismo e fantasia

Nella sua parte settentrionale, Shiretoko diventa “fuori pista”. Le escursioni sono riservate agli alpinisti confermati ed equipaggiati: non c’è rete nè la minima presenza umana, ma una popolazione di orsi importante...Questa parte dello Shiretoko richiede quindi preparazione ed equipaggiamento. Le autorità locali sono piuttosto severe e vietano persino di arrivare fino alla cima...

Ma anche senza avventurarsi troppo, lo Shiretoko resta un vero e proprio sogno per qualsiasi turista.

Tendete le orecchie per captare le aquile marine, oppure il suono delle campane da lontano (le si attacca agli zaini per allontanare gli eventuali orsi), per scoprire le minuscole rane e le miriadi di libellule a bordo lago. Fare il bagno nelle sorgenti di acqua calda naturali per riposare le gambe doloranti dopo l’ascensione...

Da lontano, le Curili

Si accede al parco di Shiretoko passando per alcuni borghi del nord-est molto carini. Abashiri, la “grande città” della regione, è soprattutto celebre in Giappone per il suo penitenziario dove venivano inviati i criminali yakuza... Vi si puo' passare una buona giornata, il tempo di visitare i musei incontornabili dei Popoli del nord e del mare di Okhotsk, prima di raggiungere Utoro.

Questo villaggio è diventato il centro del turismo di massa, concentrando trasporti, hotel e ristoranti. Escursioni in mare a bordo di rompighiaccio in inverno, oppure di navi che risalgono la penisola in estate.

Dall’altra parte di Shiretoko, il piccolo porto di Rausu è passato attraverso il miracolo economico di Utoro. Qui, il turismo non ha fatto dimenticare il problema principale della regione: la grande ferita del 1945 quando le isole Curili furono cedute alla Russia.

Seguendo la navigazione su questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookie al fine di migliorare l'esperienza dell'utente, fornire contenuti personalizzati in base ai suoi interessi o realizzare statistiche delle visite. Continuando su questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più e configurare le preferenze riguardanti i cookie.