Teatro Nazionale Bunraku   国立文楽劇場

Data di pubblicazione :
Bunraku teatro

Bunraku teatro delle marionette.

Bunraku teatro

Bunraku Theatre di Osaka.

Ritorno alle Origini

Osaka ha avuto il suo periodo d'oro che ha accompagnato quello del bunraku. Il primo ha pero', soprattutto, dato vita alla forma di più grande successo del secondo. A Osaka si trova tuttora un centro che perpetua la tradizione di questo teatro di marionette tra i più sofisticati al mondo.


A Osaka, ogni rappresentazione di bunraku, è tanto celebre quanto celebrativa. Celebre perchè la tradizione si perpetua, celebrativa perchè per ogni pièce viene fatto implicitamente un omaggio alla città-culla di quest’arte scenica, nata nel 17esimo secolo proprio qui, con delle marionette al posto degli attori.

Osaka, là dove nasce il bunraku

Quando nel 1684 il cantante Gidayu Takemoto (1651-1714)  inauguro' a Osaka il teatro Takemoto-za nel quartiere di Dotonbori, nacque la forma di più grande successo del Bunraku, quella che conosciamo oggi.

Aperto nel 1984, il Teatro Nazionale del Bunraku fu costruito sulle vestigi di un antico piccolo teatro di inizio 19esimo secolo, lui stesso eretto da un celebre fabbricante di marionette. Il luogo comprendre due sale principali: il Teatro del Bunraku accoglie un po’ più di 750 spettatori. Qui si mette in scena ogni tipo di arte teatrale: il bunraku, ovviamente, ma anche il kabuki, il buyo (danza tradizionale), lo hogaku (musica giapponese) o ancora delle pièce folkloristiche. Un altro spazio conta 160 posti ed accoglie principalmente dei rappresentanti dell’engei, un’altra forma tradizionale molto popolare, oltre a diverse manifestazioni culturali, concerti, danze...

Le pièce di bunraku hanno luogo a gennaio, aprile, giugno, luglio, agosto e novembre.

Ognuna viene messa in scena per due o tre settimane circa, generalmente alle 11 e alle 16. Delle traduzioni sono disponibili per certi programmi che possono essere seguiti in inglese (Perdendo cosi il loro charme...)

.



Scopri anche in OSAKA

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori