Nagoya-jo   名古屋城

Data di pubblicazione :
Castello di Nagoya

Torre principale del Nagoya-jo.

Kinsachi Nagoya-jo

Kinsachi sul tetto della torre a Nagoya.

Palazzo Honmaru a Nagoya

Ricostruzione del palazzo Honmaru.

Risurrezione progressiva

Distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale, del prestigioso castello dei Tokugawa rimane soltanto il torrione principale. Ma poco a poco, il palazzo rinasce dalle sue ceneri...

Completato nel 1612, resta fino all'inizio dell'era Meiji (1868-1912) la sede del gruppo Owari del potente clan Tokugawa. Fiero ed imponente, il Nagoya-jô, sovrastava la città. 

Nel 1945 però, Nagoya ed il suo celebre castello subirono i disastri dei bombardamenti. Il palazzo Honmaru, i torrioni... tutto fu distrutto. 

Nel 1959, solo il torrione principale è ricostruito e l'interno viene convertito in museo. Racchiude delle opere preziose - quadri, sciabole, fucili ... - appartenenti alla storia del clan Tokugawa e del Nagoya-jô.

In cima alla costruzione, celebri quanto il castello stesso, i kinsachi, delfini dorati con testa di tigre, vegliano sulla città. Simboli dell'autorità del signore feudale e della protezione contro gli incendi, sono stati rinvenuti durante la ricostruzione del torrione. 

Nel 2009, un progetto di grande portata ha visto la luce: ricostruire l'insieme della tenuta con le tecniche ed i materiali antichi. 

Se la fine di questo restauro è prevista per il 2018, una parte del palazzo Honmaru è odiernamente già accessibile ai visitatori. Si possono ammirare i magnifici dipinti sulle fusuma (porte scorrevoli) nell'atrio d'ingresso dell'edificio, ed osservare silenziosamente eccellenti artigiani all'opera.

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori