Nagano   長野

Data di pubblicazione :
Uno sciatore sulle piste giapponesi di Nagano.

Uno sciatore sulle piste giapponesi di Nagano.

Scimmie in un onsen vicino a Nagano.

Scimmie in un onsen vicino a Nagano.

I shinshû soba, noodles di grano saraceno sottili, immersi in un brodo caldo, sono un buon pasto dopo una giornata di sci.

I shinshû soba, noodles di grano saraceno sottili, immersi in un brodo caldo, sono un buon pasto dopo una giornata di sci.

Mente Zen in corpore sano

Resa celebre dai Giochi Olimpici invernali del 1998, Nagano è un importante luogo di pellegrinaggio buddista e una meta privilegiata per le camminate lungo le magnifiche Alpi giapponesi.

La sua popolarità risale alla costruzione del tempio Zenkoji nel VII secolo. Classificato tesoro nazionale, esso ospiterà la primissima statua di Buddha portata nell’Arcipelago da un missionario coreano durante una visita nel 552…

Alcune infrastrutture costruite per i Giochi Olimpici sono state riconvertite in musei, come il M-Wave, o in complessi sportivi, come lo stadio olimpico ribattezzato “Minami Nagano Sports Park”. Gli amanti dell’esercizio fisico possono anche scegliere di lasciare la città per un giorno e partire all’avventura, a piedi o con gli scii, verso le montagne che sovrastano la città.

Scii e soba noodles

Perché Nagano è anche – e soprattutto – la capitale giapponese degli sport invernali e delle passeggiate in montagna, costretta tra le cime delle Alpi giapponesi che la circondano. Il paradiso degli sciatori e degli amanti delle fonti d’acqua calda, e il luogo ideale per approfittare del Giappone dei tempi andati, nella “piccola Kyoto”, Takayama, o tra le città-tappa dell’antica via Nakasendo.

Per riaquistare le forze, i ristoranti di Nagano e dei dintorni propongono la specialità locale: i shinshu soba, dei noodles fini di grano saraceno immersi in un brodo caldo.

Le scimmie di Jigokudani

Le città dei dintorni, facilmente raggiungibili da Nagano con il treno o l’autobus in circa un’ora e mezza, propongono ognuna una particolarità differente: il castello del XVI secolo di Matsumoto, i celebri macachi che si rilassano nelle fonti di acqua calda di Jigokudani, o ancora il museo dei ninja del monte Togakushi.