Wakasa   若狭湾

Data di pubblicazione :
Una vista mozzafiato sulla baia di Wakasa.

Una vista mozzafiato sulla baia di Wakasa.

Il tempio Meitsu-Ji, considerato un tesoro nazionale.

Il tempio Meitsu-Ji, considerato un tesoro nazionale.

Spiaggia Suisho-hama, particolarmente famosa per la sua sabbia, "Nakisuna" la sabbia canto.

Spiaggia Suisho-hama, particolarmente famosa per la sua sabbia, il "Nakisuna", la sabbia che canta.

Foresta Kehi-no-Matsubara è considerato uno dei tre grandi foreste di pini del Giappone

La foresta Kehi-no-Matsubara è considerata una delle tre grandi foreste di pini del Giappone.

Verde profondo, acqua blu marino, sabbia bianca…

Di fronte al Mare del Giappone, la baia di Wakasa, ricoperta di spiagge magnifiche con acqua cristallina, è una destinazione molto apprezzata dai giapponesi. Alberi verde profondo, acqua blu marino, sabbia bianca…

Ad ovest della baia, più esattamente a Mihama-cho, una spiaggia chiamata Suisho-hama è particolarmente celebre. La sua sabbia, il « Nakisuna », che letteralmente significa « la sabbia che canta »  è stupefacente. Se prestate, infatti, attenzione al rumore dei vostri passi sui grani di sabbia una melodia vi condurrà nel vostro percorso. Non lontano si trova la baia di Obama, anticamente luogo strategico per i commerci con il continente asiatico. Numerosi siti storici testimoniano queste relazioni commerciali. A pochi passi di distanza, potrete ammirare l’entrata del tempio Meitsu-Ji, considerata tesoro nazionale. Ricordatevi inoltre di visitare il tempio Mantoku-ji conosciuto per i suoi giardini secchi.

I laghi Mikata Goko

Ad est della baia di Wakasa, potrete scoprire i cinque laghi di Mikata « Mikata Goko ». La loro biodiversità è tale che sono oramai protetti secondo la convenzione Ramsar. Sarete sorpresi dalle loro diversità, che sia l’acqua o i colori dei paesaggi. Soprannominati « i laghi dai cinque colori », la loro tinta cambia secondo le stagioni. Connessi fra loro, è possibile visitarli in battello. Gli amanti della pesca si rallegreranno per le circa 60 specie di pesce presenti.

Migliaia di pini

La foresta di Kehi-no-Matsubara è considerata una delle tre grandi foreste di pini del Giappone assieme a quella di Miho-no-Matsubara e quella di Niji-no-Matsubara. Regalatevi una passeggiata in mezzo alle 17 000 specie di conifere, alcune delle quali hanno più di 200 anni. Lasciatevi sorprendere dai loro colori camminando per un percorso creato in questa natura della lunghezza di 1,5 km.

Amanohashidate

Il « ponte del Paradiso », o Amanohashidate, è un banco di sabbia, lungo 3,6 km che traversa il mare. Coperta di pini e di sabbia bianca, fa parte dei più bei luoghi del Giappone con un’incantevole vista. Si può ammirare dalle montagne vicine che assicurano una vista ancora più spettacolare. Se lasciate alle vostre spalle il « ponte del Paradiso » e lo guardate con la testa fra le gambe, le emozioni sono assicurate! al termine di questo limbo di terra potrete visitare il tempio buddista Shionji.

Un percorso gastronomico

La baia di Wakasa sulle sue tavole offre un’acqua chiara, blu e dall’ottimo sapore e del delizioso pesce proveniente dai piccoli villaggi di pescatori circostanti. In inverno, la regione è famoso per il granchio. I paesaggi dei dintorni e le risaie che si estendono a perdita d’occhio cambiano di stagione in stagione, passando dal verde al giallo oro. E chi dice risaia dice saké locale: approfittatene ed assaporate i grands crus giapponesi.

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori