Il cammino della Filosofia   哲学の道

Data di pubblicazione :
Il rossore delle foglie d'autunno dona al percorso della filosofia di Kyoto tutto il suo carattere magico.

Il rossore delle foglie d'autunno dona al percorso della filosofia di Kyoto tutto il suo carattere magico.

Il cammino della filosofia a Kyoto è un luogo pieno di bellezza e serenità.

Il cammino della filosofia a Kyoto è un luogo pieno di bellezza e serenità.

Meditare camminando

Il cammino della Filosofia, una volta percorso da letterati e monaci, favorisce la meditazione…


Passo dopo passo, il fondatore della Scuola di Kyoto, NISHIDA Kitaro (1870-1945), che incarna il nuovo slancio della filosofia giapponese contemporanea, passava di qui ogni giorno, riflettendo probabilemente sul suo concetto di “esperienza pura”.

Lungo un piccolo canale, le stagioni segnano il loro passo, le luci cangianti modificano il paesaggio. Simbolo dell’effimero, i fiori di ciliegio ravvivano questo luogo di passeggiata. Contemplare lo schiudersi dei petali rosa e bianchi, vuol dire respirare il profumo della primavera e ricordarsi che niente è immortale, nemmeno a Kyoto. In autunno, quando le foglie degli aceri infiammano le colline boscose, lo spettacolo della sublimità della natura scaccia in un colpo di vento le agitazioni degli animi. La calma dell’inverno scoppia per sciogliere la confusione del pensiero. Un percorso che diventa iniziatico, melancolico, gioioso… a seconda degli umori e dei bisogni di ciascuno.

Delimitato da un susseguirsi di piccoli bar, bancarelle di prodotti artigianali e padiglione da the, è possibile in ogni momento fare una piccola pausa ristorativa. Romantica a volontà, questa passeggiata, che può iniziare a Nanzenji, permette di raggiungere Ginkakuji. Strada facendo, Honen-in appare alla fine di una scorciatoia vagabonda. Qui possiamo esperire il vero significato dell’espressione “la poesia delle forme”. 

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori