Pasticceria Nanpôdô   南峰堂本舗

Data di pubblicazione :
Pasticceria del ristorante Nanpodo

Pasticceria del ristorante Nanpodo.

Pellegrinaggio goloso

Fagioli rossi, riso, patate dolci, alcool… chi avrebbe immaginato che da questi ingredienti, una volta uniti da una strana alchimia, potesse nascere un dolce così delizioso?

Intraprendere l’ascesa al Monte Koya richiede una buona preparazione. Prima di lanciarvi all’assalto di questa entità geologica tra le più sacre, prendete un’ultima dose di energia zuccherata nella pasticceria Nanpodo.

Questo stabilimento dall’odore di legno invecchiato sembra agire come una macchina del tempo. Dimenticate i gusti chimici e aciduli dei dolciumi abituali, i dolci che vengono proposti sono puri al 100%. Nel bel mezzo di un locale in legno senza pretese, questi bellissimi dolci vengono allineati su degli espositori.

Un tavolo e qualche sedia nascosta nell’angolo del negozio accolgono i camminatori dai piedi stanchi, che possono così gustare i loro acquisti con una tazza di tè offerta dalla casa. I visitatori si ritorveranno immersi all’istante negli anni Cinquanta… o addirittura negli anni Trenta? Impossibile dirlo, ma sicuramente questo stabilimento sembra congelato nel tempo.

Il prezzo dei dolciumi proposti è in media di 110 yen: dolci ripieni alla crema di marroni, pasta di riso cotta e profumata, le miscele di gusto non cessano mai di sorprendere! La specialità del negozio è il maju al sakè, una piccola brioche ripiena, delicatamente profumata al vino di riso. Ravvivate quindi le vostre papille in questo ufficio del gusto curioso.

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori