Festival Dai Mandara Ku   大曼荼羅供

Data di pubblicazione :

Alla fine della cerimonia del Dai Mandara Ku, a Koyasan, i più importanti monaci della montagna sacra si riuniscono nella sala principale del Garan per cantare i shomyo.

La marcia del risveglio

Se passate per Koyasan nel mese di aprile, rischiate di trovarvi di fronte a una curiosa processione, mentre visitate il tempio Garan: il 10 si svolge infatti la cerimonia del Dai Mandara Ku, una delle più importanti montagne sacre del Giappone.


Se passate per Koyasan nel mese di aprile, rischiate di trovarvi di fronte a una curiosa processione di monaci, mentre visitate la cinta sacre del Garan. Il 10 di aprile si svolge la cerimonia del Dai Mandara Ku, una delle più importanti montagne sacre del Giappone.

Si tratta di una delle più antiche usanze spirituali di Koyasan. Kobo Daishi (chiamato anche Kukai, fondatore della setta Shingon e di Koyasan), avrebbe partecipato di persona a questo evento all’inizio del IX secolo. La processione si svolge tra il Daie-do e la sala Kondo, all’interno della quale la cerimonia termina sulle note degli affascinanti Shomyo (canti buddisti).

Questa cerimonia ha velocemente conquistato il cuore degli spettatori per la sua bellezza e per le sue atmosfere. In effetti, per l’occasione, i monaci più importanti si vestono con le loro più belle tenute, delle vesti bordate in broccato. E i loro inni risuonano fino ai dintorni del tempio Kongobu-ji (sede ufficiale della scuola Shingon).

Lo scopo del Dai Mandara Ku è doppio: pregare per la benevolenza delle anime della montagna sacra, e rendere omaggio ai mandala, diagrammi pittorici che servono da supporto alla meditazione e che fissano i principi dell’insegnamento della setta shingon.

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori