Saijo 西条町   西条町

Data di pubblicazione :

Città del sake'

La piccola città di Saijo si trova a quaranta minuti da Hiroshima. Se amate il sake' non dovete mancare la visita di questo posto, in quanto è uno dei tre distretti principali della distillazione di sake' in Giappone.

Distillerie e tradizione

Nel mezzo dell'era Meiji (1868-1912), nella piccola città costiera di Akitsu vicino a Hiroshima, un uomo di nome Sensaburo Miura ha inventato una tecnica di preparazione del sake che porterebbe ad una distilleria con lo stesso nome, il "Ginjo-zukuri ".

Lee: sake Museo distillazione Hakutsuru

L'antica città di Saijo e Akitsu e diverse altre città, sono diventatenel 2005 parte della municipalita' di Higashi-Hiroshima. 

Saijo è l'attuale centro di questo distretto e favorisce la produzione di sake grazie al suo clima invernale, così come le fonti di acque sotterranee più pura. Gia' nei periodi Taisho (1912-1926) e Showa (1926-1989), Saijo era considerata specialista del sake della regione e di conseguenza è stata chiamata "saketo Saijo" (Saijo, città di sake).

Vedi anche: Asako Watanabe, il bene donna unico produttore a Gifu

Nel 1994 la distilleria dell'Istituto Nazionale di Ricerca, l' unica organizzazione del suo genere nel paese viene aperta in città.

 Festival del Sake a Saijo

Ogni anno ai primi di ottobre si celebra la Festa di Sake. Per circa 1.600 yen (circa € 12,50 a prezzo di pre-vendita) è possibile partecipare al "Hiroba sake", degustazioni di sake organizzate in tutto il paese, con circa 1.000 tipi di sake diversi da provare.

Lee: Birra in bene del Paese

Distillerie locali stendono le loro bancarelle al festival e gli amanti del sake provengono da tutto il Giappone alla ricerca del miglior sake. Anche se il festival si concentra sul tema dell'alcol, molte famiglie vi si recano per godere della compagnia dei loro figli.

Prima dei festeggiamenti i distillatori vanno al tempio Mitate, chiamato anche "Matsuo". Questo tempio dal tetto rosso è sede di Matsuo-sama, il dio del sake. Tutti si recano li' per pregare e fare offerte per le loro benedizioni.

Vedi anche: Nadagiku sake distilleria Shuzo


Visitare Saijo

Se per sfortuna vi siete persi il festival, non vi preoccupate. È possibile infatti recuperare il ritardo e visitare Saijo durante qualsiasi altro periodo dell'anno. La città offre visite guidate gratuite al 10 di ogni mese. 

Le visite si concentrano nella  Sakura dori Street, conosciuta anche come "la via di negozi di sake."

Ci sono otto distillerie aperte al pubblico, tra cui il famoso Komotsuru che ha vinto più volte il premio per il miglior prodotto nuovo, presentato dalla distillazione Istituto Nazionale di Ricerca.

Scopri anche in HIROSHIMA

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori