Shukkei-en   縮景園

Data di pubblicazione :
Parco Shukkei-in a Hiroshima

Aceri del Parco Shukkei-in.

Parco Shukkei-in a Hiroshima

Padiglione innevato del Parco Shukkei-in.

Parco Shukkei-in a Hiroshima

Padiglione nel Parco Shukkei-in

I fiori della memoria

L’acqua scivola sulle scaglie delle carpe,i bambini corrono a piedi nudi sull’erba, la brezza accarezza la cima degli alberi e i capelli delle donne. Il tempo è bello, sereno. Nulla farebbe pensare al fatto che questa zona verdeggiante vicino al Museo d’Arte di Hiroshima è stata uno dei primi testimoni del dolore indescrivibile delle vittime della bomba.

Costruito nel 1620 per l'utilizzo privato del samurai ASANO Iwamatsu (1586-1632), questo parco d’Hiroshima fu aperto al pubblico nel 1940. La sua disposizione imita quella del giardino Xi Hu della città cinese di Hangzhou. “Shukkei” significa letteralmente “vista serrata”: un abile gioco di prospettiva permette infatti di rappresentare in miniatura dei grandi panorami naturali.

Ogni meandro del cammino rivela un quadro vegetale diverso grazie a un semplice cambiamento dell’angolo di prospettiva. Le due ore di vagabondaggio, attorno alle mangrovie e ai bambù nani che orlano lo stagno, passano in un batter d’occhio grazie all’atmosfera particolare che vi regna. I guardiani, anglofoni e specialisti, sono a disposizione per raccontare la storia del luogo ai visitatori.

Il parco si trova a qualche decina di metri soltanto dal “ground zero”, il punto d’impatto della bomba atomica sulla città. La deflagrazione rase al suolo la vegetazione, e appiattì le sue valli e colline. Numerosi abitanti vennero a cercare rifugio in questo luogo familiare, diventato irriconoscibile. Purtroppo, la maggior parte non sopravvissero e furono inumati qui.

La tragedia vissuta è però anche simbolo della bellezza della rinascita. Bisogna conoscere questi avvenimenti per apprezzare ancora di più le coppie che si dividono un gelato sulla terrazza del bar del parco, l’aria soddisfatta delle tartarughe che si crogiolano al sole, e per comprendere perché questo giardino di qualche metro quadrato è un vero e proprio miracolo.

Scopri anche in HIROSHIMA

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori