Festival dei film d'animazione   アニメーションフェスティバル

Data di pubblicazione :
International Animation Festival

Premiazione al festival internazionale di animazione.

International Animation Festival

Cartellone pubblicitario dell'International Animation Festival.

Oltre a Totoro

Impossibile ridurre i cartoni animati occidentali a Walt Disney. Allo stesso modo, il cinema d’animazione giapponese non si ferma a MIYAZAKI Hayao. Ogni due anni, il festival internazionale del cinema d’animazione di Hiroshima mette in luce degli illustri sconosciuti, giapponesi o stranieri.

Con dei presidenti onorari della giuria dei realizzatori come Paul Grimault, al quale si deve Le roi et l’oiseau o Peter Lord e Nick Park creatori di Wallace e Gromit, questa biennale ha saputo elevarsi al rango dei tre riferimenti dell’animazione, i festival internazionali d’Annecy, di Ottawa e di Zagabria.

Dalla sua creazione nel 1985 per mano dell’Associazione Internazionale del Film d’Animazione (ASIFA) per commemorare i quarant’anni dal bombardamento di Hiroshima, la giuria internazionale del festival premia i migliori cortometraggi d’animazione, e l’audience di appassionati è chiamata anch’essa a esprimere il proprio parere. Oltre al premio di Hiroshima, il Grand Prix (ricevuto tra gli altri da TEZUKA Osamu nel 1985 per Broken Down), che sovvenziona con un milione di yens (circa 8000 euro) il vincitore, permette anche di decidere del cortometraggio in corsa per gli Oscar. I film in competizione, che generalmente contano più di duemila candidature, hanno in comune il fatto di concentrarsi su dei soggetti universali come la pace, cara alla città e alla giuria.

Di grande risonanza, il festival accoglie trentamila persone sui cinque giorni di apertura, e propone in parallelo degli atelier pedagogici e numerose esposizioni di studenti, per sensibilizzare il pubblico a un formato che resta ancora troppo marginale all’interno del paesaggio cinematografico. Per gli amanti e i curiosi, Hiroshima è un passaggio obbligato alla fine di agosto, quando gli schermi si illuminano e tutti gli sguardi scrutano con speranza le opere di un potenziale futuro maestro dell’animazione.

Scopri anche in HIROSHIMA

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori