Museo d'arte Pola   ポーラ美術館

Data di pubblicazione :
Museo d'arte Pola

Sul tetto del Museo di Arte Pola.

Museo di Arte Pola

Veduta aerea del Museo di Arte Pola.

Picasso e Fujita

Tanto per le sue opere quanto per la sua architettura innovativa, questo museo si percorre in estasi.

Il museo d’arte Pola ha insolitamente deciso di situarsi nel cuore di una folta foresta. Fin dall’inizio, si è trattato di stabilire un santuario dell’arte in linea con la Natura. Tutto è stato pensato ai fini di combinare l’estetica naturale a quella artistica, il tutto rispettando l’ambiente.

L’edificio stesso, costruito nel sottosuolo per integrarsi completamente al paesaggio, ma inondato di luce grazie a una profusione di vetrate, testimonia di questa volontà. All’interno, la galleria espone sia delle opere di maestri europei, sia delle creazioni giapponesi e orientali, rese sublimi dalla luce misurata di un faretto posto a fianco. Nulla è stato lasciato al caso, e la luminosità delle sale assicura un’ottima qualità di osservazione, rispettando contemporaneamente le necessità di conservazione delle opere.

Aperto al pubblico nel 2002, il museo presenta le collezioni raccolte dalla fondazione Pola, dal gruppo omonimo del settore cosmetico e immobiliare, che mira a promuovere l’arte e la cultura dell’arcipelago.

9500 perle rare

Senza alcun limite temporale, il museo dell’arte Pola conta tra le sue collezioni, che riuniscono milioni di opere, circa quattrocento opere di celebri artisti europei. La jeune fille au chapeau lacé di Pierre Auguste Renoir (1841-1919) è affiancata da Una figura tra le altre di Vassily Kandisky (1866-1944), mentre i quadri di artisti giapponesi prendono posto a lato dei quadri di coloro che li hanno ispirati.

Delle esposizioni temporanee vengono organizzate per mettere in valore un percorso particolare, o per mettere in rapporto lo sguardo europeo e lo sguardo giapponese. Che sia per apprezzare dei lavori meno conosciuti di grandi figure dell’arte o per essere iniziati all’arte giapponese, il museo d’arte Pola garantisce una visita piacevole. Alla fine del percorso, comodamenti seduti al bar della grande hall, gli esteti potranno meravigliarsi davanti all’opera maestra del museo, la bella e selvaggia regione d’Hakone che si lascia ammirare attraverso la vetrata.

Scopri anche in HAKONE

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori