Home page > Fukuoka

Fukuoka
福岡

Hakata per gli Amici

Vibrante e assolata, piacevole e gustosa, Fukoka è il cuore economico e culturale dell’Isola del Kyushu, un’identità forgiatasi in secoli di scambi con i vicini asiatici.

Fukuoka deve il suo destino alla sua posizione geografica: rannicchiata sul fianco Nord-Ovest dell’Isola di Kyushu, rivolta verso la Corea e la Cina, è rapidamente divenuta la porta d’accesso delle influenze straniere in Giappone. È così che il sistema di scrittura cinese (in caratteri kanji) e il buddismo sono transitati per Fukoka nel IV secolo, prima di essere adottati dal governo centrale.

Un tempo, la città era divisa in due dal fiume Nakagawa: il quartiere mercantile e popolare di Hakata a Nord, e la città signorile del clan Kuroda, di nome Fukuoka, a sud. Animata e attraente, Hakata è rimasto il cuore della città, il centro di conservazione delle sue tradizioni. Dal festival Hakata Gion al dialetto locale, passando per l’artigianato, tutto ciò è raccontato al Museo Folclorico Hakata Machiya, a due passi dal santuario principale della città, il Kushida-jinja, fondato nel 757 d.C., dove troneggia un enorme gingko. A una decina di minuti a piedi verso sud, si raggiunge velocemente lo Hakata-za, dove si svolgono regolarmente delle rappresentazioni del teatro tradizionale kabuki, e il Centro Kokusai: Fukuoka è una delle quattro città giapponesi (insieme a Tokyo, Kyoto e Osaka) ospitanti competizioni di sumo – ogni anno a novembre.

Zuppe e shopping

Città commerciale a immagine e somiglianza di Osaka, Hakata ha anche una sua identità culinaria: è da qui che vengono i celebri ramen, i deliziosi spaghetti cinesi in brodo. Ogni regione, o quasi, del Giappone ha una sua ricetta, e qui si possono gustare i tonkotsu râmen (o hakata râmen), preparati con un brodo agli ossi di maiale. Assolutamente da provare: andate a degustarne una scodella nelle yataï di Nakasu (la piccola isola vicina alle foci del Nakagawa). Prendete posto su uno degli sgabelli davanti alle piccole roulotte che fiancheggiano il fiume, e lasciatevi andare all’atmosfera gioiosa che anima gli amanti del ramen !

Passato il fiume Nakagawa, la città si fa brulicante, indaffarata, sfrenata. Benvenuti a Tenjin, con i suoi centri commerciali (Daimaru, Mitsukoshi), le sue migliaia di negozi, i suoi reggimenti di lavoratori in giacca e cravatti, e i suoi viali fiancheggiati da edifici. Un immenso quartiere dedicato al business e allo shopping, a un tiro di schioppo dal complesso neofuturista di Canal City.

Si dovrà utilizzare una delle due linee della metropolitana per spingersi fino al quartiere Momochi, ribattezzato Hawk Town per aver ospitato lo stadio (il Fukuoka Dome), nel quale gioca la squadra di baseball locale, i Fukuoka Hawks. Qui, davanti al lungomare, la Fukuoka Tower domina la città dall’alto dei suoi 234 metri, e garantisce una splendida vista panoramica. E proprio ai suoi piedi, grandi come delle formiche, i vacanzieri approfittano delle spiagge artificiali, molto piacevoli in estate.

Seguendo la navigazione su questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookie al fine di migliorare l'esperienza dell'utente, fornire contenuti personalizzati in base ai suoi interessi o realizzare statistiche delle visite. Continuando su questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più e configurare le preferenze riguardanti i cookie.