Jigoku Meguri, il quartiere degli Inferi   地獄めぐり

Data di pubblicazione :
Jigoku Meguri, il quartiere dell'Inferno

Jigoku Meguri, il quartiere dell'Inferno.

Umi Jigoku, o "Inferno del Mare"

Umi Jigoku, o "Inferno del Mare"

Una passeggiata affumicata

Le fonti calde di Beppu non servono solo al rilassamento: cucina, orticultura e allevamento di coccodrilli approfittano tutti allo stesso modo del microclima che queste fonti generano.

Questa passeggiata diabolica nel quartier Kannawa -  che conta anche una decina di bagni pubblici -  è un “invito agli inferi”: otto piccoli parchi a tema per scoprire in un modo alternativo le fonti calde di Beppu :

  • Umi Jigoku o “Inferno del mare”, in riferimento al suo bacino principale, le cui acque blu cristalline fanno venir voglia di tuffarsi. In uno stagno secondario, delle ninfee gigantesche possono supportare il peso di un bambino di 20 chili, e un negozio propone la degustazione di puddings e uova cotte sul posto.
  • Oniishibozu Jigoku (“Inferno dei bonzi di Oniishi”), proprio di fronte, i cui ribollimenti sulla superficie dei bacini di fango grigiastro formano dei cerchi bianchi, simili ai crani rasati dei monaci. Un onsen adiacente è aperto al pubblico (600 yen / adulto, 300 yen / bambino).
  • Yama Jigoku (“Inferno della montagna”), raggiungibile scendendo, una sorta di sinistro zoo, che possiamo anche evitare per passare direttamente al suo vicino :
  • Kamado Jigoku o "L'inferno del Calderone." Questa tappa propone, oltre alle deliziose uova cotte tra i vapori sulfurei, dei bagni di mani e piedi, e una degustazione di acqua bollente, da sorseggiare con molta prudenza.
  • Oniyama Jigoku (“Inferno della montagna di mostri”), sempre più in basso, conosciuto anche come Wani Jigoku (“Inferno dei coccodrilli”), è una fattoria di rettili che alleva più di 80 specie diverse di coccodrilli e alligatori.
  • Shiraike Jigoku (“Inferno del lago bianco”) ospita invece un giardino e un acquario popolato di pesci tropicali.

SCOPRI Otto Inferni, il video dell'ufficio del turismo di Beppu.

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori