Susini in festa   梅見

Data di pubblicazione :
Prima che i ciliegi non facessero loro ombra, erano i fiori dei susini ad essere adorati.

Prima che i ciliegi non facessero loro ombra, erano i fiori dei susini ad essere adorati.

Fare prugne umeboshi immergendo in acqua salata.

Fare prugne umeboshi immergendo in acqua salata.

 I susini si possono ammirare ad inizio anno, quando sbocciano i fiori, l'occasione per il primo picnic dell'anno.

I susini si possono ammirare ad inizio anno, quando sbocciano i fiori, l'occasione per il primo picnic dell'anno.

Da Tokyo a Kyushu, passando da Nara e Kyoto, ci sono numerosi posti per ammirare questo spettacolo.

Da Tokyo a Kyushu, passando da Nara e Kyoto, ci sono numerosi posti per ammirare questo spettacolo.

Il rosa luminoso dei susini in fiore. Si narra che la loro presenza allontana il male.

Il rosa luminoso dei susini in fiore. Si narra che la loro presenza allontana il male.

Ume meravigliosi

Prima che i ciliegi non gli facessero ombra, è davanti ai fiori di susino che i giapponesi si estasiavano. Un hanami all'antica che certi praticano ancora. 

L'aspetto effimero dei ciliegi e una credenza secondo la quale gli dei abiterebbero questi alberi hanno detronizzato dalla ribalta i susini, chiamati anche albicocchi del Giappone. Importati dalla Cina durante l'VIII secolo, si dice che questi alberi allontanino il male. Perciò, era in voga l'abitudine di piantarli vicino alle porte dei demoni o Kimon, dalle quale gli spiriti maligni era presunto passassero. Come i ciliegi, i susini si declinano in numerose varietà coltivate da secoli e secoli. I loro colori variano dal bianco al rosa intenso. I giapponesi preparano spesso il frutto facendolo marinare nel sale, ottenendo il famoso « umeboshi ». La susina ume in se stessa è molto dolce e l'umeboshi al contrario è molto salato. Questo frutto è anche utilizzato per ottenere un alcool delizioso chiamato umeshu. I susini si possono ammirare in tutto il loro splendore ad inizio anno, momento in cui i fiori sbocciano. È l'occasione di concedersi il primo picnic, che annuncia i futuri giorni di sole.

Dove contemplarli?

Si può principalmente ammirare la fioritura dei susini a Kyoto. Per esempio, il tempio Kitano Tenmangu possiede circa 2000 susini, la sua immagine è associata alla loro fioritura. Il 25 Febbraio di quest'anno, il tempio ha accolto, come tutti gli anni, il festival Baika-sai o festival dei fiori di susino. Oltre a contemplare gli alberi, si potrà girovagare nel mercato delle pulci, mensile e molto popolare. Il punto culminante di questo festival resta la cerimonia del tè, animata da Geiko e Maiko. Le preghiere cominciano alle 10:00 e la cerimonia ha luogo alle 15:00. Il tempio Kaju-ji attira i visitatori per la presenza del susino più antico, proveniente dal Palazzo Imperiale. È consigliabile recarsivi in Febbraio, per poter approfittare della più bella vista del giardino con il monte Daigo sullo sfondo. 

Tra i luoghi da non mancare, notare anche il villaggio di Yoshino a Nara, dove potete trovare il parco Nazionale Chichibu-Tama-Kai. Visitate i giardini privati che aprono le loro porte durante la fioritura. Il prezzo di entrata è di 200 yen. Si trovano ugualmente nel villaggio numerosi musei locali. 

Per ammirare i susini a Tokyo, rendez-vous al parco Umeno. Più di 120 differenti specie di susino si incontrano, che variano dal rosso al bianco e diffondono un profumo incantato. Potrete scoprire il parco Hanegi di Setagaya, con i suoi 650 susini, troverete la varietà chiamata « Omoinomama » che combina il colore rosso ed il colore bianco in uno stesso fiore. Sempre a Tokyo, il tempio Yushima Tenjin, molto popolare fra gli studenti, accoglie il festival della fioritura dei susini dall'8 Febbraio all'8 Marzo. Nei dintorni della capitale, il giardino Kairakuen, classificato tra i tre più belli del Giappone, è celebre per i suoi 3000 susini dalle 100 varietà. 

Nella regione del Kyushu, rendez-vous a Kumamoto per ammirare i susini piantati nel parco del castello, come quelli del parco Suizen-ji, che offre i più bei panorami dell'antica strada di Tokaido quella che collegava Edo (l'antica Tokyo) a Kyoto. Infine, quando vi recate a Fukuoka, visitate il tempio Tenmangu a Dazaifu. Oltre ad essere magnifico, questo tempio possiede non meno di 6000 susini, che eleveranno il vostro spirito. 

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori