Lo Shinkansen con i piedi nell'acqua   新幹線

Data di pubblicazione :
Pediluvi Shinkansen

Vasche per pediluvi sullo Shinkansen Toreiyu.

Itinerario tra Fukushima e Shinjo.

Itinerario tra Fukushima e Shinjo.

Il TAV Onsen


Con un servizio già quasi irreprensibile - pulizia impeccabile, puntualità, fasciatoi, ekiben (vassoi espresso)... - lo Shinkansen, treno rapido giapponese, non finisce di coccolare la sua clientela. 

Ultima trovata in data odierna della JR East (società ferroviaria del nord di Honshu): un vagone destinato ai pediluvi... Un comfort per cui i giapponesi vanno matti, loro che si precipitano in inverno come in estate nelle migliaia di stazioni termali che conta il paese grazie al suo suolo vulcanico. 

Negli onsen (sorgenti di acqua calda) più celebri, come a Beppu, o a Nagano, si può già mettere a riposo le gambe affaticate negli ashi no yu (bagni per i piedi), in pieno centro città o sperduti nelle montagne. 

I viaggiatori potranno rilassarsi ammirando il paesaggio, i piedi immersi nell'acqua in vasche lunghe 2,4 metri, posizionate lungo le finestre del treno. 

Il treno in questione, Toreiyu (una combinazione delle parole giapponesi sole, treno e sorgente di acqua calda) è stato inaugurato nel Luglio 2014 per un tragitto di 150 km (circa 2h) tra Fukushima e Shinjô

Japan Railways aveva già inaugurato mesi fa un treno di gran comfort, il 7 Stars, replica dell'Orient Express che circolava sull'isola di Kyushu. Questa nuova iniziativa della JR East ha come primo obiettivo di incrementare il turismo nelle due prefetture che non navigano con il vento in poppa: Fukushima, che sta risollevandosi dal disastro nucleare di Marzo 2011, e Yamagata sofferente da lungo tempo per il suo status di città tra le più deserte del paese. 

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori