Prendere un taxi   タクシー

Data di pubblicazione :

Un parcheggio di taxi in "stand-by", alla stazione di Fukuoka (Kyushu).

All'interno di un taxi giapponese.

Un portiere che apre la porta di un taxi giapponese ad una cliente.

Un portiere che apre la porta di un taxi giapponese ad una cliente.

10 cose da sapere

In Giappone, i taxi sono cari, numerosi... ed utili quando i bagagli sono pesanti o si è persa l'ultima metropolitana!

  1. Riconoscerli

    Sfoggiano una targa di immatricolazione verde ed un'insegna luminosa sul tetto (illuminata di notte se il taxi è libero). I conduttori portano spesso dei guanti bianchi e guidano delle Toyota Crown, gialle o nere.

  2. Trovarli

    Per la strada, fate loro segno alzando la mano. Vicino ad una stazione, rendez-vous ai posti di stazionamento riservati ai taxi. Il modo più semplice è quello di domandarne uno alla reception del vostro hotel, o di chiamarlo per telefono (in inglese: Nihon Kotsu o Taxi Service per Tokyo).

  3. Libero o occupato

    Contrariamente a quello che succede da noi, un taxi libero (« 空車 » - kûsha) si nota dal piccolo segnale rosso in basso a destra del parabrezza. Diventa verde (« 賃走 », chinsô, o « 実車 », jussha) quando è occupato.

  4. Porte automatiche

    L'autista si occupa dell'apertura e della chiusura delle porte grazie ad un comando vicino al suo volante: quindi ricordatevi di non sbattere la portiera uscendo.

  5. Inglese vs Giapponese

    È rarissimo di incontrare un conduttore anglofono. Perciò, se non parlate il giapponese, pensate a farvi scrivere da qualcuno l'indirizzo al quale dovete recarvi e a portare con voi una carta o una guida su cui poterlo indicare.

  6. Massimo quattro

    I taxi accettano massimo 4 clienti alla volta: numero di persone con cui poter dividere il costo del tragitto

  7. Tariffe

    Il prezzo comprende un forfait di partenza di circa 700 yen per i due primi km, ai quali si aggiunge in seguito una tariffa al chilometro (circa 400 yen). Questi due parametri variano leggermente di città in città e secondo le compagnie. Attenzione: la tariffa notturna, tra le 22:00 e le 05:00, ha un aumento del 20%.

  8. Carta di credito o contanti

    Generalmente, è meglio pagare in contanti in Giappone. Anche se sempre un maggior numero di taxi accetta il pagamento con carta, pensate a verificare che il simbolo della vostra carta di credito figuri sulla finestra del taxi e soprattutto informatevi se vi è un minimo richiesto per questo tipo di pagamento (5000 yen in generale).

  9. Stima

    Per stimare il prezzo di una corsa nelle grandi città, potete visitare il sito Taxi Auto Fare, del quale esiste una versione per i cellulari. 

  10. Proibito

    Fumare, negoziare il prezzo o lasciare la mancia.

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori