Le migliori librerie giapponesi   日本の図書館

Data di pubblicazione :

Biblioteche da sogno

L'arcipelago giapponese dalle straordinarie biblioteche, la loro architettura, la loro storia e le loro collezioni. Scoprite in questa selezione dei posti ben ispirati e nello stesso tempo ispiratori!

  • La biblioteca dell'Università Seikei (Tokyo)

Completato nel 2006, la Biblioteca Universitaria Seikei ha visto il suo design futuristico coronato da numerosi premi di design. La sua facciata tradizionale in vetro e mattoni rossi armonizza con il campus storico. Le grandi cupole di vetro elevate, chiamate pianeti sono illuminate dalla luce naturale, per fornire ai loro occupanti la sensazione di lavorare in assenza di gravità! Si richiede un' email di richiesta per la visita almeno due settimane d' anticipo.

  • La biblioteca Umimirai a Kanazawa

Questa biblioteca pubblica inaugurata nel 2011 è stata progettata come una semplice scatola con pareti perforate di 6000 piccole finestre rotonde. Si compone di una camera singola, dalla sala lettura che gode di una luce morbida e di una gran calma.

  • La mediateca di Sendai

Inaugurata nel 2001, il Mediateca di Sendai è il lavoro dell' architetto Toyo Ito, vincitore del prestigioso Pritzker Prize nel 2013. La trasparenza prevale nel suo design. Dalla strada, i vari piani sembrano galleggiare in aria, le lastre sono supportate solo da colonne d' acciaio. La sua estetica e l'ingegneria innovativa gli hanno fatto guadagnare una reputazione internazionale.

Mediateca di Sendai

Facciata del Mediateca di Sendai.

  • La biblioteca Nakajima Akita

La biblioteca universitaria Nakajima ama presentarsi come la libreria che non dorme mai essendo aperta 365 giorni all'anno e 24 ore su 24. Essa si presenta come una struttura semicircolare in legno di cedro locale e la progettazione in cemento armato ricorda gli antichi anfiteatri. L'imponente struttura offre una piacevole sensazione di calore per gli studenti e la popolazione locale invitati a partecipare alla scena.

  • La biblioteca del museo Shiba Ryotaro a Osaka

Nel museo Ryotaro Shiba (1923-1996), la biblioteca occupa un posto molto speciale. Adiacente alla casa dello scrittore, il museo, costruito dal famoso architetto Tadao Ando , è aperto al pubblico dal 2001. L'imponente biblioteca di 11 metri di altezza ospita le 500 opere del romanziere e la sua collezione di mondo. Il visitatore si trova di fronte più di 20 000 libri. Lei pareti di libri sono sorprendenti e affascinanti!

  • Il museo libro illustrato Iwaki

Con splendide viste sul mare, questa libreria in cemento armato, vetro e legno è stato progettato da Tadao Ando nel 2005 . L'arredamento è minimalista. Ando lascia spazio per i libri le cui coperture sono abbastanza per fare spazio di vita con i loro disegni colorati. Il gioco di luce e ombra, caratteristica dell'opera di Ando trova la sua espressione in alternata aree aperte e zone chiuse e scure. Godetevi i venerdì aperti per immergersi in uno dei libri e all'infanzia.

  • Il "Minna no Mori Digital Cosmos" Gifu

La "Foresta per tutti" è l'opera di Gifu Toya Ito. Enormi globi trasparenti curvi, come lampadari di pizzo che pendono dal soffitto in legno reticolo definiscono le diverse aree della biblioteca aperta: zone di lettura, iriposo, lo studio, i bambini. Forme arrotondate e mobili disposte a spirale forniscono la sensazione di essere in un bozzolo!

  • Il Museo Internazionale del manga a Kyoto

Questo museo è il luogo per gli appassionati di manga di tutto il mondo. Aperto dal 2006, ha oltre 300.000 manga! I Libri riempiono la stanza dal pavimento fino al soffitto. E 'impossibile non sedersi per sfogliarne alcuni!

  • La biblioteca del Mare Awashima

Decisamente raffinata e di design, la libreria del Mare è stata istituita a Awashima sotto la Setouchi Triennale 2013. Uno studio di architettura scandinava ristrutturata da una scuola del 1920 e' stata trasformata in una  piccola biblioteca dedicata al mare . Situato sulla spiaggia sull'isola di Awashima, gli architetti, nella loro ricerca estetica assoluta hanno messo in evidenza il legno originale. Il primo materiale è arricchito da elementi e arredi di ottone che creano effetti specchio che richiamano i riflessi ondulati sulla superficie delle onde.

Museo internazionale Manga

Biblioteca del Museo internazionale del Manga.

  • La biblioteca di Musashino Art University (Tokyo)

L'architetto Sou Fujimoto segue un precetto per i meno audaci: raggiungere il più semplice possibile. Per fare questo, egli usa mensole di legno! All'interno, esse costituiscono le pareti e delimitano spazi. Per creare la facciata, gli scaffali sono racchiusi in una cornice di vetro.

  • La biblioteca della Tama Art University

Prodotto da Toyo Ito, la biblioteca della Tama Art University utilizza archi, un elemento architettonico classico che l'architetto ha abilmente riutilizzare e modernizzato. Cemento armato e acciaio, archi di diverse dimensioni, rafforzano gli spazi. Diversità spaziale, che si prova quando si cammina nei corridoi e si evolve  lungo l'altezza degli archi!

  • La biblioteca Takeo

Dopo la sua ristrutturazione nel 2013, la biblioteca pubblica Takeo ha visto il suo salto da 250 000 a 800 000 visitatori ogni anno. Il suo nuovo concetto, biblioteca, libreria e Starbucks, il tutto in uno spazio enorme e completamente aperto. Ha senso parlare in questo caso di una vera rinascita!

  • La libreria Sangosan Tomie (Isola di Fukue)

La biblioteca della comunità Tomie sull'isola di Fukue risulta della riabilitazione di una casa tradizionale di 80 anni, da parte dell'architetto Junpei Nosaku. Secondo la volontà della popolazione, l'architetto ha cercato di riutilizzare i materiali e le tecniche ereditate dalla cultura locale. 

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori