Accesso per disabili in Giappone   日本におけるバリアフリー

Data di pubblicazione :

Accedi a tutte le aree

Negli ultimi anni, il Giappone ha rivisitato gran parte delle sue infrastrutture e trasporti pubblici per accogliere le persone a mobilità ridotta. Questi cambiamenti sono stati fatti sia per rendere l'accessibilità più facile per gli anziani che per accogliere i visitatori di tutto il mondo alle Olimpiadi di Tokyo nel 2020.

Senza barriere

Si inizia con una consapevolezza globale che tutti i luoghi pubblici devono essere accessibili a tutti, comprese le persone con mobilità ridotta. Nel 2008, il Ministero del Territorio, delle Infrastrutture e del Turismo ha introdotto la nuova legge "Barriera-libera" per migliorare l'accessibilità nella vita di tutti i giorni. Essa viene introdotta per la sicurezza degli anziani , il cui numero è in costante crescita in Giappone, ma anche per un'intera categoria di persone con disabilità , sia temporanee che permanenti (cieche, sorde, disabili fisicamente su una sedia a rotelle, ecc.).

Negli ultimi anni c'è stata una forte percezione dei cambiamenti in tutto il Giappone, negli spazi pubblici, nelle stazioni ferroviarie, nelle amministrazioni... I preparativi per i Giochi Olimpici e Paraolimpici del 2020 hanno anche significato l'aggiunta di molti servizi necessari, per consentire a tutti di venire a goderseli. Non c'è dubbio che il paese vuole essere un esempio in questo campo, poiché sono stati investiti molti fondi in energia. Un adesivo blu sarà visibile, indicando l'accessibilità.

Leggere: Le Olimpiadi del 2020


Trasporto per tutti!


Per quanto riguarda i trasporti, è stato fatto un grande sforzo nelle principali città giapponesi per garantire che ogni treno, metropolitana, tram o autobus sia accessibile.

Per i treni, distributori automatici di biglietti più bassi per i portatori di handicap sono stati installati, con superfici tattili (solo in giapponese) e audio guide per i non vedenti. I cancelli automatici sono posizionati accanto all'ufficio del personale quando necessario e una lavagna disponibile in modo che una persona muta possa comunicare le proprie esigenze tramite la scrittura.
È sempre possibile chiedere l'aiuto del personale della stazione per aiutare a salire sulla piattaforma, oltre che sul treno. 

Una rampa può essere organizzata per facilitare questo. Se la stazione di destinazione è specificata, il personale può aspettarti lì per aiutarti dall'altra parte.
Sul terreno, ci sono linee gialle sollevate (indicatori tattili di superficie del terreno) ovunque per aiutare a guidare gli ipovedenti, così come gli indicatori LED.

Nei treni Shinkansen, ci sono posti riservati agli utenti di sedie a rotelle, tutti nella parte anteriore di un'automobile, con un sistema per fissarlo e un corridoio abbastanza ampio. C'è anche un tamokuteki shitsu, una "sala polifunzionale", che può essere prenotata sul Tokaido Shinkansen, che è una stanza speciale che può essere messa a disposizione, principalmente per le persone con disabilità, ma anche per le mamme che hanno bisogno di allattare tranquillamente il loro bambino, o in caso di disagio di un viaggiatore. Solo il conduttore ha la chiave, quindi deve essere richiesto in caso di necessità.

Per quanto riguarda gli autobus, il sistema " Non-Step Bus " è cresciuto a tal punto che tutti gli autobus di Tokyo sono ora facilmente accessibili a tutti, e c'è sempre un posto riservato per una sedia a rotelle.

Ovunque tu sia


Il sistema di toilette è stato completamente rivisto a tutti i livelli e in tutti i luoghi pubblici. Nelle stazioni ferroviarie, sui treni, nei grandi magazzini e nei supermercati, troverete servizi igienici adeguati, servizi igienici di tipo tamokuteki, con porte automatiche di apertura e chiusura, molto spazio e un pulsante di chiamata in caso di emergenza (caduta, malattia, ecc. ).

Si noti che nei grandi magazzini, c'è spesso la possibilità di prestare una sedia o anche un passeggino.

In Giappone, luoghi pubblici, ristoranti, negozi e supermercati gli animali domestici sono generalmente vietati , principalmente per motivi di igiene. Un adesivo blu con un cane disegnato indicherà se gli è permesso.

Ogni anno viene organizzato un concorso dal Ministero del territorio, delle infrastrutture e del turismo per assegnare il premio di accessibilità per la qualità del lavoro svolto. I vincitori più recenti sono: Takayama City, Tokyo Metro Company, centri commerciali AEON e Kurashiki City .

La carta di disabilità straniera non beneficia di aliquote ridotte in Giappone.

Posti completamente accessibili


A Senso-ji Temple in Asakusa , il pavimento è liscio e sono disponibili ampi spazi. Un ascensore è disponibile per entrare nel tempio e c'è un bagno multiuso. Il Tokyo Skytree , inaugurato nel 2012, offre anche un facile accesso. Ueno Park ha una passeggiata per ammirare i fiori di ciliegio o semplicemente per passeggiare tutti i giorni dell'anno che offre l'accesso ai servizi igienici e una caffetteria con ascensore.

A Kyoto, fai attenzione perché i templi hanno spesso sentieri di ghiaia, il che rende difficile il viaggio. Tuttavia, ci sono le compagnie MK Taxi e Miyako Taxi, che offrono veicoli chiamati "Universal Design Taxis" che possono trasportare sedie a rotelle, per raggiungere più facilmente i templi. Il tempio di Kiyomizu-dera ha un corso adattato alle persone con mobilità ridotta (le informazioni sono sul sito ufficiale insieme con una mappa interattiva).

Guarda anche: Tempio di Kiyomizu-dera

La maggior parte dei ristoranti in Giappone sono accessibili, basta chiedere in anticipo o al momento della prenotazione.

Un ultimo punto importante è l' accesso a un ryokan con un onsen , uno dei grandi piaceri dei giapponesi. Le famiglie viaggiano spesso tre generazioni insieme: bambini, genitori e nonni, quindi gli edifici devono essere adattati a questi nuovi tipi di usi. È stato sviluppato il sistema onsen Barrier-Free , che offre l'accesso a un onsen direttamente dalla stanza. Il Fuji Lake Hotel, ad esempio, ai piedi del Monte Fuji, offre tre camere senza barriere .

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori