10 oggetti tipici di una casa giapponese   日本の家の家具

Data di pubblicazione :

Casa dolce casa

Sia moderna che tradizionale, le case giapponesi sono molto diverse dalla nostra. 

Conosci questi oggetti tipici giapponesi?

Ecco la nostra selezione di oggetti e attrezzature tipici trovati nella casa giapponese :

  • Shôji e Fusuma

I shôji sono porte scorrevoli traslucide in legno e riso. La fusuma indica porte scorrevoli in legno massello o carta da parati. Questi due tipi di porte scorrevoli sono utilizzate sia in case tradizionali che in quelle occidentali , specialmente nel lavatoio, in uno stile " giapponese ".

  • Butsudan

Il butsudan è un piccolo altare buddista in un armadio in legno. Questi santuari privati ​​sono usati per rendere omaggio al defunto. Al di sopra del butsudano si trovano spesso le foto dei genitori scomparsi. Ogni giorno i giapponesi offrono cibo (riso, frutta, ecc.) e incenso. La famiglia butsudan è spesso posta nel lavatoio , la stanza " giapponese ", il cui pavimento è coperto da tatami .

Leggi anche : Il periodo Obon in Giappone

  • Tatami

Il tatami è un tradizionale rivestimento di pavimenti giapponesi . Esso e' fatto con strati di paglia di riso sovrapposti, intersecati e poi compressi. La paglia di riso viene poi ricoperta da una stuoia di paglia tessuta in una barra. I giapponesi lo usano nelle case , templi e dôjô per praticare le arti marziali.

La disposizione del tatami segue alcune convenzioni: shûgijiki (allineamento in entrambe le direzioni ) o fushoguyiki ( allineamento a senso unico). In Giappone, non si calcola lo spazio abitabile in metro quadrato, ma in ... tatami ! La dimensione di un tatami è di 91 × 182 centimetri, o 1.656 m 2 .

  • futon

Il futon è un tipo di letto giapponese. Di solito include un materasso di spessore da 5 a 10 centimetri ( shikibuton ), una trapunta ( kakebuton ) e un cuscino ( makura ). Il futon è pensato per essere installato sul tatami e deve essere ripiegato, poi riordinato dopo essere alzato.

Molti giapponesi usano letti occidentali per non dover memorizzare i futuri il giorno successivo . Tuttavia, il futon rimane popolare nelle case tradizionali (quando la famiglia visita i genitori in campagna..) o durante le escursioni in ryokan .

  • tokonoma

Il tokonoma non è un oggetto strettamente parlando, ma è uno spazio in cui gli oggetti in esso sono tipicamente giapponesi. Il tokonoma è una piccola alcova elevata, rivestita in tatami . È presente nelle sale lavandino , e più in particolare nelle case da tè , chashitsu .

Il tokonoma serve come luogo di esposizione per calligrafia e stampe , composizioni vegetali ( ikebana , bonsai, kusamono ) o statuine ornamentali , okimono.

Nelle case da tè la composizione del tokonoma non viene lasciata al caso: poesie, opere d'arte e piante sono scelte secondo le stagioni e l'umore: l'esperienza del tè non si svolge solo nella tazza!

  • Ofuro

In giapponese , furo (o forma formale ofuro ), si riferisce alla vasca da bagno giapponese. Originariamente il diuro è stato costruito in legno, ma è ora in acciaio inossidabile o in plastica. Esistono anche versioni di legno più lussuose.

Leggi anche : Ofuro, Bagni giapponesi

In Giappone, devi prima fare la doccia sul lato della vasca da bagno, prima di immergerti. L'acqua del bagno deve rimanere pulita come tutti i membri della famiglia bagno lì! L'acqua viene quindi riutilizzata per fare la lavanderia ad esempio.

  • Ea-kon

L'estate in Giappone è calda e umida, quindi è difficile da sopportare. Ma per fortuna, oggi la tecnologia aiuta i giapponesi a passare la stagione estiva, grazie all'aria condizionata, in " ea-kon " giapponese. Le case sono quasi tutte dotate di condizionatori d'aria.

Leggi: Andare in Giappone in estate

Lo stesso dispositivo è utilizzato per il riscaldamento e il raffreddamento. C'è anche un'opzione per deumidificare l'aria ( secco , in giapponese ). È inoltre possibile impostare il tempo di funzionamento e la temperatura desiderata.

  • Kotatsu

Il kotatsu è un tavolo basso riscaldato. Oggi, ci sono tabelle che vengono smantellate per inserire una copertura, tutte dotate di un impianto elettrico. In inverno, i giapponesi si rallegrano nel pensiero di scivolare sotto il kotatsu . È ancora la modalità più comune di riscaldamento in Giappone, con scarsa disponibilità di riscaldamento.

  • Nabemono

Il nabemono o nabe , è più un concetto che un contenitore in sé. In giapponese , il nabemono significa il piatto . Il nabe è il piatto tipico della cucina familiare in inverno in Giappone. Molto facile da usare, il nabe è posto su una piastra elettrica portatile, al centro del tavolo dove ogni membro della famiglia serve.

Leggere: 10 utensili da cucina giapponesi

La ricetta del nabemono è una croce tra zuppa, pot-au-feu e fonduta. Il vaso nabemono , il donabe , è in argilla o acciaio inossidabile. La base è un brodo leggero ( kombu alga, tofu) o a un gusto più pronunciato (miso, salsa di soia, dashi ).

Gli ingredienti quindi variano in base al loro desiderio ! Chankonabe, per esempio, sumo nabe , è composto da brodo di dashi o pollo, pollame e / o pesce, tofu, tipo vegetale bok-choy, daikon e tagliatelle di udon.

  • Shuki

Shuki si riferisce al servizio di sake e si compone di vari componenti: lanciatore, ciotole e accessori. Shuki è di solito in ceramica, ma può anche essere in legno, bambù, vetro o plastica. Il materiale varia a seconda della temperatura dell'alcool (caldo o freddo) e a cui è destinato (sé, famiglia, cerimonia ...).

La fabbricazione del bene in Giappone risale al periodo Yayoi (300 aC-300 dC). Il bene fu poi introdotto gradualmente nei riti. Il sake è una bevanda associata a i zakaya , ma può anche essere consumata nei ristoranti o in casa. Come grandi consumatori di alcolici, i giapponesi hanno bevuto 589.000 chilolitri di sake nel 2010!

Commenti Scoprite i commenti dei nostri viaggiatori