Grandi e piccole tavole   食事 Il piacere della buona tavola

Il piacere della buona tavola

In materia di gastronomia, il Giappone è diventato meta d'eccellenza per donne ed uomini di gusto. Qui, gli chef lasciano da parte l'ostentazione, vanno all'essenziale: la qualità del prodotto, un design culinario puro ed un gesto preciso... La felicità vien mangiando.

In questo paese, la freschezza costituisce un valore cardinale. L'equilibrio di gusti e colori, di consistenza e sapori, il rispetto delle stagioni sia per la scelta degli alimenti sia per il servito scelto, la ricerca del bello, sono gli elementi chiave della cucina giapponese. La voce dei sensi sollecita l'immaginario.

I ristoranti non servono esclusivamente pesce crudo. Ogni regione ha le sue specialità culinarie. Ogni locale ha il suo piatto forte. Uno è rinomato per i suoi ramen, un altro per il suo wagyu o il suo fugu. Nell'abbecedario A vos baguettes ! i termini giapponesi fanno venire l'acquolina in bocca. 

Dai piccoli bistrot alle grandi tavole che offrono un indimenticabile kaiseki, dai mercati all'aria aperta alle locande buddiste che servono un shojin ryori, non c'è che l'imbarazzo della scelta. Anche quando sono economici i pasti non deludono. In questo pellegrinaggio culinario, Tokyo è coronata di stelle. Contando più di 160000 ristoranti, brilla come prima capitale gastronomica, secondo la celebre guida rossa Michelin (in lingua giapponese). Itadakimasu ! Ovvero "grazie alla natura ed al cuoco per questo pasto!".

Grandi e piccole tavole   食事 Il piacere della buona tavola