Nicolas Le Bacquer

Nicolas

Nicolas è un escursionista e un falegname che da giovane viveva sulle montagne della Corsica. Dall'animo avventuriero, ha viaggiato in molti paesi asiatici, spesso in aree remote, dormendo nella giungla e scalando montagne e vulcani.

Il suo percorso

E' stato poi l'incontro con una ragazza giapponese in Indonesia che ha portato Nicolas in Giappone nel 2004. La nascita dei loro due figli, le tradizioni di Kyoto, le tecniche di lavorazione del legno e la natura giapponese lo hanno convinto a mettere radici.
Nel 2006, ha restaurato due vecchie case tradizionali di Kyoto, trasformandole in guest-houses.
Dopo cinque anni nell'antica capitale, ha costruito una casa in cedro del Giappone a sud della penisola di Izu, dove ha vissuto con la famiglia per diversi anni, approfondendo la sua conoscenza della vita rurale, della fauna e della flora giapponesi.
Di nuovo a Kyoto, Nicolas sarà felice di aiutarvi a scoprire la natura giapponese e i tempi remoti a nord della città, una zona meno frequentata dai turisti.

I suoi consigli per voi

Da non perdere :

A Kyoto, ci sono luoghi da non perdere: Kiyomizu-deraHeian JinguKinkaku-ji...
Ma per provare la dolcezza di questi antichi luoghi e la loro armonia con la natura, dovrete prendere scorciatoie e perlustrare la foresta che confina con la città ad est, percorrendo tranquille stradine di campagna. Potrete così scoprire piccoli templi, pareti in pietra ricoperte di muschio, boschi che sembrano sussurrare ad opera del vento, e, in questa calma, ascoltare l'usignolo dei cespugli...

Da portare :

Per gli amanti del bricolage, il famoso seghetto giapponese con lama intercambiabile, in vendita nei negozi "home center": una meraviglia.
E per gli amanti dell'artigianato e della storia, le netsuke, piccole sculture in legno che, collegate a un cavo, servono ad appendere oggetti alla cintura (obi) del kimono.

Cose da fare :

Seguite il percorso forestale a sinistra di Ginkaku-ji (Padiglione d'argento) e salite (40 min) sulla piccola montagna Daimonji per un pic-nic con vista su Kyoto.

Piatti da provare :

"Nishisoba" : filetto di sgombro leggermente candito in una zuppa alla soba (pasta di grano saraceno), una specialità locale.

Trappole da evitare :

Ristoranti di sushi a controllo elettronico sullo schermo: rumorosi, poco attraenti e poco pratici.

Seguendo la navigazione su questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookie al fine di migliorare l'esperienza dell'utente, fornire contenuti personalizzati in base ai suoi interessi o realizzare statistiche delle visite. Continuando su questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più e configurare le preferenze riguardanti i cookie.