Joris Jin

Joris

Appassionato di sociologia, storia e viaggi, Joris vi fornirà le chiavi per comprendere la cultura giapponese e questa società piena di contrasti. Trasferitosi a Tokyo da più di 5 anni, è con entusiasmo che condividerà con voi ciò che la vita di Tokyo ha da offrire, tra eccentricità e costumi ancestrali.

Bilingue e ora sposato con una donna giapponese, Joris sfrutterà al massimo le sue conoscenze e vi farà vivere più da vicino ciò che il Giappone ha da offrire.

Il suo percorso

All'inizio del college, Joris scopre la cultura giapponese attraverso la J-music. Il crescente interesse per questa cultura molto diversa lo porta a fare il suo primo viaggio nell'arcipelago nel 2009. In concomitanza dei suoi studi di marketing, ritorna regolarmente in Giappone.


Nel 2014, realizza il suo sogno e si trasferisce in Giappone, dopo aver firmato in un'agenzia di modelle, con sede a Tokyo. Questo gli permetteo di scoprire molte aree del Giappone, dal nord del paese alle isole Okinawa, attraverso la regione dei suoi suoceri, originaria di Kanazawa.



I suoi consigli per voi

Da non perdere :

Kabukicho, l'area a est della grande stazione di Shinjuku. Da visitare in prima serata per godersi l'atmosfera e l'izakaya.

Da portare :

Le versioni Made in Japan di KitKat giapponese (KitKat wasabi/patata dolce/fiore di ciliegio/sake ecc.)

Cose da fare :

Andare in un ristorante Yakiniku (barbecue giapponese) e mangiare manzo giapponese o manzo di Kobe.

Parole da conoscere :

Onegaishimasu: il "per favore" generalmente utilizzato quotidianamente in negozi e ristoranti, che può essere letteralmente tradotto come "fare una richiesta"

Piatti da provare :

Abura Soba: un tipo di ramen senza zuppa, miscela di olio giapponese (Abura significa olio) e miso, oppure di spezie. Detto così non fa sognare, eppure...

Trappole da evitare :

Limitarsi ai ristoranti al piano terra con menu in inglese.